TIR: PEDAGGI SELETTIVI SULLA FI-PI-LI, NON LA LASCEREMO PASSARE

La logica della Regione Toscana di obbligare al pedaggio, sulla FI-PI-LI, solo i mezzi pesanti non trova la disponibilità dell’associazione delle imprese di autotrasporto.

Secondo Roberto Galanti e Maurizio Longo del coordinamento nazionale di Prima Tras, “l’orientamento della Regione è deleterio per almeno due ordini di motivi: in primo luogo attiva un pericoloso principio del pro domo suo il quale, applicato all’uso delle infrastrutture territoriali, è destinato ovunque a produrre solo ostacoli; in secondo luogo, nel medio-lungo periodo, si dovrà prevedere l’aumento delle distanze economiche e, di conseguenza, merci più care, spostamento di traffico o percorsi alternativi fuori dall’infrastruttura primaria”.

Prima Tras, l’organizzazione che associa le associazioni dell’autotrasporto, ha convocato i propri organi per verificare i contenuti delle scelte da parte della Regione Toscana e preparare un’adeguata risposta di dissenso.

Condividi l'articolo

Uno shop per gli autotrasportatori.

Articoli Recenti

Chat With Strangers

the security measures corresponding to encryption in place, no system is entirely immune to breaches. Overall, while Emerald Chat goals to supply a secure environment if you talk to..