?>
background

Area Riservata

Chi è Online

We have 4862 guests online

Emergenza sanitaria: prescrizioni per il personale viaggiante

indexNuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con validità fino al 24 novembre prossimo che amplia le misure restrittive fin qui adottate. Le nuove disposizioni stabiliscono una stretta degli orari di apertura e chiusura dei locali pubblici (bar, ristoranti, pizzerie) e del consumo al loro interno, impongono la chiusura di cinema, teatri, palestre e piscine e prevedono che le scuole secondarie di secondo grado implementino la didattica a distanza almeno al 75%. Viene inoltre raccomandato di non spostarsi dai comuni di residenza salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute o per situazioni di necessità.

Le prescrizioni contenute nei precedenti DPCM 13.10.2020 e 18.10.2020 sono tutte confermate.

Per quanto riguarda le attività professionali viene raccomandato che le stesse siano svolte ove possibile in smart working, che siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti nonché le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro. Viene altresì raccomandata la differenziazione dell'orario di ingresso del personale non solo da parte della Pubblica amministrazione ma anche da parte dei datori di lavoro privati. Resta confermato che tutte le attività debbano svolgersi nel rispetto del protocollo sulle misure per il contrasto del Covid-19 sottoscritto il 24 aprile 2020 fra Governo e Parti Sociali nonché nel rispetto dei protocolli specifici di settore.

Per le imprese di trasporto e logistica vige il protocollo sottoscritto tra Governo e Parti Sociali il 20 marzo 2020.

Resta confermato lo svolgimento dei corsi di abilitazione, le prove teoriche e pratiche, i corsi per l’accesso alla professione di autotrasportatore di merci e per il funzionamento del tachigrafo nonché i corsi di formazione e abilitanti autorizzati o finanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Personale viaggiante –Per quanto riguarda il personale viaggiante dell’autotrasporto continuano a non sussistere particolari divieti. Nel caso di ingresso in Italia da parte del personale viaggiante di imprese straniere è necessario redigere una autodichiarazione comprovante le esigenze lavorative e comunicare il proprio ingresso al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente in base al luogo di entrata (art.5 e art.6 c.7).

Peraltro per chi ha soggiornato o transitato nei quattordici giorni precedenti nei Paesi attualmente più a rischio Covid – in particolare Armenia, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Macedonia del Nord, Moldavia e Montenegro – la permanenza in Italia non può superare le 120 ore per i trasporti con destinazione nel territorio nazionale, ovvero le 36 ore in caso di solo transito (art.6 c.8).

Limitazioni per l’ingresso in Slovenia –La Slovenia ha inserito in una Lista Rossa alcune regioni italiane: Abruzzo, Valle d'Aosta, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto e Provincia di Bolzano. Chi proviene da una regione presente nella suddetta lista deve fare una quarantena di 10 giorni una volta entrato in Slovenia ovvero presentare un test negativo non più vecchio di 48 ore. Per i lavoratori del trasporto merci internazionali nonché per coloro i quali effettuano solo il transito non sussistono i suddetti vincoli purché dimostrino il proprio status con il certificato per i lavoratori del trasporto internazionale di cui all’Allegato 3 della Comunicazione della Commissione UE del 24.3.2020 sull’attuazione delle corsie verdi ovvero con un altro documento adeguato comprovante lo svolgimento di un trasporto merci.

 

Si rammentano di seguito i punti di contatto delle Autorità sanitarie a cui comunicare il relativo ingresso in territorio italiano.

- Brennero – ASL Alto Adige

Telefono 0471/909202 - Disponibile modulo online da compilare sul sito

https://www.sabes.it/it/news.asp?aktuelles_action=4&aktuelles_article_id=636993

- Ventimiglia – ASL Imperia

Telefono 0184/536683 - Informazioni autista da inviare all’indirizzo email

- Frejus – ASL Torino3

Telefono 011/9551752 - Informazioni autista da inviare all’indirizzo email

- Tarvisio (UD) – ASL Medio Friuli

Telefono 0432/553264 - Informazioni autista da inviare all’indirizzo email

- Trieste – ASL Trieste

Telefono 040/3997490 - Informazioni autista da inviare all’indirizzo email

- Gorizia – ASL Gorizia

Telefono 0481/592876 - Autodichiarazione da inviare all’indirizzo email

- Monte Bianco – ASL Valle d’Aosta

Autodichiarazione da inviare all’indirizzo email

- Valico di Brogeda – ASL Insubria (Como)

Telefono 031/370111 - Autodichiarazione da inviare all’indirizzo email

- Passo del Sempione – ASL Verbano-Cusio-Ossola

Informazioni autista da inviare all’indirizzo email

 

Emergenza sanitaria: prescrizioni per il personale viaggiante