?>
background

Area Riservata

Chi è Online

We have 1132 guests online

Le Associazioni dell’Autotrasporto, Anfia, Federauto ed Unrae chiedono al MIMS una proroga a favore dei trasportatori per rendicontare gli investimenti da loro sostenuti

trasporto-merci-conto-vs-conto-terzi-analisi-normativaNella mattinata del 12 gennaio 2022 Anfia, Anita, Assotir, Confartigianato Trasporti, Fai, Federauto, Fedit, Trasportounito ed Unrae hanno inviato al Direttore Generale per la Sicurezza stradale e l’Autotrasporto del MIMS, Dott. Vito Di Santo, una richiesta di proroga di almeno 6 mesi a favore delle imprese di autotrasporto che, essendo risultate ammesse a beneficiare dei contributi ministeriali previsti dal decreto n.145 del 7 agosto 2020, dovranno rendicontare gli investimenti da loro posti in essere entro la data del 14 marzo 2022.

 

La richiesta di proroga, scrivono le Associazioni, è volta ad evitare che a causa della crisi globale di carenza di materie prime e conseguenti ritardi nella produzione e consegne di veicoli industriali e commerciali, le imprese di autotrasporto possano perdere i benefici loro spettanti, per i quali anche il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha stanziato importanti risorse.

 

Roma, 12 gennaio 2022

Alla c.a.

Vito Di Santo

Direttore Generale per la Sicurezza stradale e l’Autotrasporto

 

P.C.

Maria Teresa Di Matteo

Vice Capo di Gabinetto Ministero Infrastrutture e Mobilità Sostenibile

Enrico Finocchi

Presidente Comitato Centrale Albo dell’Autotrasporto

 

Egregio Direttore,

come Le è certamente noto, la crisi globale di carenza di materie prime, sta comportando ritardi di produzione e consegne di veicoli industriali e commerciali ordinati nei mesi scorsi dalle imprese di Autotrasporto e oggetto della misura di incentivazione del DM 203 del 12 maggio 2020 e connesso Decreto Direttoriale prot. 145 del 7 agosto 2020, che ha supportato gli investimenti delle imprese che svolgono trasporto merci in conto terzi per il periodo di prenotazione maggio-giugno 2021.

Per evitare che queste ultime, per cause di forza maggiore, possano perdere il beneficio e per salvaguardare le importanti risorse stanziate ed impegnate dal Ministero, le scriventi Associazioni intendono sensibilizzare il MIMS ed in particolare la Sua Direzione Generale, per la previsione di una proroga della scadenza per la conclusione e la rendicontazione dell'investimento – attualmente fissata al 14 marzo 2022, ai sensi del Decreto Direttoriale n. 74 del 26 aprile 2021 – di almeno 6 mesi (14 settembre 2022).

Certi dell'attenzione che darà alla richiesta congiunta di tutto il settore e restando a completa disposizione per qualsivoglia necessità di chiarimento, inviamo i nostri migliori saluti.

Gianmarco Giorda - ANFIA

Giuseppina Della Pepa - ANITA

Claudio Donati- ASSOTIR

Sergio Lo Monte – CONFARTIGIANATO TRASPORTI

Andrea Manfron – FAI

Gian Franco Soranna - FEDERAUTO

Enzo Solaro – FEDIT

Maurizio Longo – TRASPORTOUNITO

Antonio Cernicchiaro - UNRAE

 

 

Le Associazioni dell’Autotrasporto, Anfia, Federauto ed Unrae chiedono al MIMS una proroga a favore dei trasportatori per rendicontare gli investimenti da loro sostenuti