?>
background

Area Riservata

Chi è Online

We have 1209 guests online

Associazioni e politica

Trasportounito: “Green Pass Lavoro” produce solo danni economici

 trieste porto fiL’esordio del green pass obbligatorio, nei luoghi di lavori, nel settore dell’autotrasporto ha iniziato a produrre danni economici.

Dal territorio ci segnalano mezzi fermi in alcuni scali portuali (Trieste, Genova, Ancona) ritardi nelle consegne e mancate triangolazioni, per i carichi di rientro, in molte parti d’Italia.

Sui rallentamenti alla circolazione non ci sono state particolari segnalazioni.

Lavoro, pubblicato il report contenente i dati sul distacco trasnazionale nel primo semestre 2021

DISTACCO-TRANSNAZIONALEIl Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, il 10 agosto scorso, il Report contenente i dati relativi all'utilizzo dell'istituto del cosiddetto distacco transnazionale che, nella definizione fornita dal medesimo Ministero, si configura nell'ambito di una prestazione di servizi nei casi in cui l'impresa con sede in un altro Stato membro dell'Unione Europea o in uno Stato ExtraUE distacca in Italia uno o più lavoratori in favore di un'altra impresa, anche se quest'ultima appartenga allo stesso gruppo, o in favore di una propria filiale/unità produttiva o di un altro destinatario. I dati contenuti nel report, redatto dall’Osservatorio istituito presso il Ministero, riguardano il periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2021, ai quali si aggiungono rilevazioni e tabelle relative al fenomeno del distacco dei lavoratori nell’ambito di una prestazione di servizi.

Green Pass, il grande caos. Porti e tir a rischio blocco

camion-green-passI porti, la logistica, il trasporto delle merci: il primo giorno con l'obbligo del green pass in tutti i luoghi di lavoro potrebbe diventare anche il primo del grande caos, con l'Italia semiparalizzata dagli scioperi e dai blocchi delle categorie produttive e dalle manifestazioni già annunciate per venerdì in decine di città da chi si oppone allo strumento imposto dal governo per spingere più italiani possibili a vaccinarsi. Un clima di tensione costante sul quale c'è la massima attenzione da parte del Viminale che, d'intesa con palazzo Chigi, ha dato indicazioni chiare agli apparati di sicurezza.

Anche perché la linea, è il messaggio che fonti di governo continuano a ribadire, non cambia: si va avanti con il green pass. A sera dalla presidenza del Consiglio sottolineano che non ci si aspetta il caos, non ci sono allarmi marcati in vista di venerdì, non si temono supermercati vuoti e porti bloccati.

PNRR, Nicoli (Confetra): Finalmente riconosciuta la centralità del settore, fondamentale per la ripartenza del Paese

NICOLINI-768x1024-1Il PNRR come elemento fondamentale per la ripartenza del Paese attraverso la ripresa economica che passa sulle motrici del trasporto, della logistica, della mobilità.

E’ questa la visione di Confetra, attraverso le parole del Suo Presidente, Guido Nicolini, che riportiamo fedelmente:

“Il PNRR, recentemente definitivamente approvato in sede Ecofin, è giunto ai nastri di partenza. 61 miliardi di euro sono destinati ad investimenti in infrastrutture, mobilità sostenibile, trasporti, logistica: oltre il 25% dell’intera dotazione economica del NGEU Italia. Risorse e riforme che si spalmano trasversalmente su 4 delle 6 Missioni che compongono il Piano Nazionale, e già questa è una notizia. Anzi, una doppia notizia: al nostro Settore è riconosciuto un ruolo assolutamente centrale per la ripartenza del Paese, ed una funzione trasversale a supporto dell’intero sistema economico nazionale.