?>
background

Area Riservata

Chi è Online

 1301 visitatori online

Pesatura container: innalzato al 5% il limite tolleranza

pesatura-containerIl Comando Generale delle Capitanerie di Porto ha emanato un nuovo decreto dirigenziale sulla pesatura dei container che sostituisce il precedente decreto n.447/2016.

Il decreto, attualmente presente solo nel sito internet del Ministero Infrastrutture e Trasporti, entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. In estrema sintesi il nuovo decreto ricalca il precedente e assorbe le disposizioni finora previste solo da circolari ministeriali, innalza il limite di tolleranza previsto in caso di discrepanza tra il peso controllato e il peso dichiarato e aggiorna le regole per la pesatura in base al Metodo 2 che come è noto è consentita ai soggetti che siano titolari di autorizzazione doganale AEO.

Il decreto prevede che i soggetti AEO che abbiano già ottenuto l’autorizzazione ad utilizzare il Metodo 2 possano continuare ad utilizzarlo esclusivamente fino al 31 dicembre 2018. Successivamente a tale data la titolarità dell’autorizzazione AEO costituirà solo un elemento di facilitazione per l’accesso al Metodo 2, fermo restando che sarà necessario dotarsi di procedure per lo svolgimento delle attività di pesatura certificate conformemente alle norme di qualità internazionali da Enti accreditati. In particolare le procedure dovranno specificare i metodi di pesatura utilizzati, la manutenzione di eventuali dotazione ed attrezzature utilizzate, la calibrazione delle attrezzature, la gestione di eventuali discrepanze, la gestione di apparecchiature difettose e la conservazione dei dati.

Il Metodo 2, come è noto, prevede che lo shipper pervenga all’attestazione del peso del container – VGM, Verified Gross Mass Packed Container – sommando i pesi dei singoli colli, materiali di rizzaggio, imballaggi e tara del container; la pesatura deve avvenire direttamente o tramite terze parti e con strumenti regolamentari.

Riguardo al limite di tolleranza applicato in sede di controlli e verifiche, è stata ammessa una percentuale del +/- 5% della VGM per i contenitori con VGM fino a 10 tonnellate e del +/- 3% per i contenitori la cui VGM è superiore a 10 tonnellate. In precedenza come è noto la tolleranza era fissata al +/- 3% per tutti i contenitori.

Nella circolare ministeriale che accompagna il decreto è fornito un modello di shipping document con cui lo shipper o la persona autorizzata fornisce la VGM al comandante della nave o al suo rappresentante ed al rappresentante del terminalista; non si rilevano differenze col precedente fac-simile allegato alla circolare ministeriale n.133/2017.

Pesatura container: innalzato al 5% il limite tolleranza