?>
background

Area Riservata

Chi è Online

 3544 visitatori online

Incentivi all’autotrasporto 2016: il MIT, con una circolare, fornisce chiarimenti in merito alla fase istruttoria e alle modalità di erogazione dei contributi

investimenti2016ll Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la circolare n.6799 dell’11 aprile 2018 ha fornito alcuni chiarimenti in merito al Decreto riguardante gli Incentivi all’autotrasporto per l’annualità 2016, sia per ciò che attiene la fase istruttoria delle domande di accesso ai contributi, sia per quanto riguarda le modalità di erogazione dei benefici previsti.

Più in particolare, il MIT fa sapere che in virtù di una serie di ragioni, che vanno dalla capienza delle risorse disponibili per alcune misure (come l’acquisto di veicoli a trazione alternativa) fino all’accoglimento, presso il TAR del Lazio, del ricorso presentato dall’AIRA (Associazione italiana dell’imprese di rottamazione) per le parti del Decreto Ministeriale n. 243/2016 e del Decreto Dirigenziale n. 111/2016 relative all’erogazione di incentivi per la radiazione di veicoli per l’esportazione in paesi fuori dalla Comunità Europea, ha comunicato quanto segue:

 

  • l’erogazione dei contributi per l’acquisto di veicoli nuovi di fabbrica (individuati come categoria “A”), anche mediante locazione finanziaria, di massa complessiva a pieno carico superiore alle 3,5 tonnellate ed a trazione alternativa elettrica, a metano (GNC) e gas naturale liquefatto (GNL) e per l’acquisto di casse mobili e rimorchi o semirimorchi portacasse (individuati come categoria “D”) sarà effettuata in forma integrale;

 

  • l’erogazione dei contributi per i rimorchi e semirimorchi per il trasporto combinato ferroviario o marittimo (individuati come categoria “C”) avverrà in forma rimodulata;

 

  • l’erogazione dei contributi per la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 11,5 tonnellate, con contestuale immatricolazione di veicoli nuovi di fabbrica Euro 6 di massa complessiva superiore alle 11,5 tonnellate (corrispondenti alla categoria “B”) sarà effettuata in forma parziale;

 

  • l’erogazione dei contributi per la radiazione per esportazione al di fuori del territorio dell’Unione Europea (individuati come categoria “B”) con contestuale acquisto di veicoli nuovi, è sospesa in attesa della sentenza definitiva che dichiari la legittimità o meno della normativa di riferimento impugnata e per la quale il MIT ha presentato ricorso presso il Consiglio di Stato.

 

Il Ministero ha comunicato, inoltre, che i pagamenti dei contributi avverranno in forma scaglionata a decorrere dal mese di aprile dopo aver comunicato agli interessati i risultati delle fasi istruttorie effettuate e che eventuali residui sorti, a seguito di ulteriori rimodulazioni dei fondi, saranno erogati al termine della prima fase di erogazione dei contributi stessi.

 

Incentivi all’autotrasporto 2016: il MIT, con una circolare, fornisce chiarimenti in merito alla fase istruttoria e alle modalità di erogazione dei contributi