?>
background

Area Riservata

Chi è Online

 2226 visitatori online

Associazioni e politica

Coronavirus, tavolo al Mit con le associazioni di trasporto e logistica

collage trasportiIncontro al Mit dedicato alle misure di sostegno economico per i settori del trasporto e della logistica, penalizzati dall'emergenza sanitaria da Covid19, ma rimasti operativi per la movimentazione di merci e beni essenziali in tutto il Paese. Collegati in video conferenza con la ministra Paola De Micheli i rappresentanti delle confederazioni del settore nelle sue varie articolazioni: Confetra, Confartigianato Trasporti, Aicai, Confindustria, Cna Fita, Confcooperative, Legacoop, Assarmatori, Assocostieri.

Tutte le Associazioni del settore chiedono a MIT, MINSALUTE e MININTERNO 12 risposte urgenti su questioni decisive per una sicura effettuazione dei servizi di trasporto

82025a2866f1f4a6c9e40cd2dfe221cf LTutte  le Associazioni di rappresentanza delle imprese di Autotrasporto hanno unitariamente raggiunto l'intesa su un insieme urgente di richieste necessarie a dare risposta a questioni che, ancorché tecniche, hanno una rilevantissima importanza per assicurare l’efficiente funzionamento di un settore decisivo per sostenere lo sforzo del Paese in queste drammatiche circostanze. Le richieste sono state trasmesse sempre nella serata di ieri ai Capi di Gabinetto dei tre Ministeri - Infrastrutture e Trasporti, Interno e Salute - con le maggiori competenze in tema di regolazione della organizzazione sociale e sanitaria del Paese, oltre che della disciplina dell'autotrasporto, in questa fase di emergenza causata dalla pandemia COVID19.

TrasportoUnito: 1 motivo per continuare, 24 per fermarsi

indexVentiquattro buoni motivi perché le imprese di autotrasporto dovrebbero fermare i loro mezzi seguendo quelle che sono già state costrette a farlo, a fronte di un solo motivo che li spinge ancora a essere sulle strade: la coscienza di svolgere un ruolo essenziale e importante per assicurare alle famiglie, alle comunità, agli ospedali, l’approvvigionamento quotidiano di generi alimentari e di prodotti farmaceutici e sanitari.

TrasportoUnito: emergenza crediti insoluti, un’azienda su due verso il crack

indexCon 1,5 miliardi di crediti insoluti e con controparti che non pagano il trasporto e, con l’emergenza, rinviano ulteriormente nel tempo, il saldo di fatture che avrebbero dovuto essere coperte ben prima dell’esplosione del Coronavirus, almeno metà delle imprese italiane di autotrasporto rischia di chiudere in tempi brevissimi.