?>
background

Area Riservata

Chi è Online

We have 1777 guests online

Sicurezza “a risparmio”

antimoÈ di qualche settimana fa la notizia dell’ok da parte del Ministero dei trasporti alla prima domanda di autorizzazione alla sperimentazione di veicoli a guida autonoma su strade pubbliche.

Sembra si cominci a parlare concretamente di smart road, le cosiddette strade intelligenti, “con l’obiettivo – fa sapere il dicastero dei Trasporti – di migliorare la mobilità nella prospettiva di un futuro sempre più tecnologico”.

Già. Intanto le statistiche Aci-Istat parlano di un primo semestre del 2018 con una media di 8 morti e 645 feriti al giorno sulle strade. Un bilancio a dir poco preoccupante che impone con urgenza investimenti nelle infrastrutture.

Qualche settimana fa a “Le Iene” ho visto un servizio sulle barriere sparti-traffico: tutte assolutamente fuori norma e pericolose per la sicurezza. Come quelle montate lungo la Torino-Trieste, che un giorno del 2008 permisero a un tir di invadere la corsia opposta, causando la morte di 7 persone.

E come dimenticare l’estate del 2013, quando un pullman precipitò nel vuoto ad Avellino, all’altezza del viadotto di Acqualonga, uccidendo 40 persone.

Al di là delle cause degli incidenti, il problema è che le barriere - che dovrebbero essere scelte in base al tipo di traffico, alla tipologia della strada su cui sono installate, allo spazio a disposizione – vengono scelte “a risparmio”.

Proprio in questi giorni, A.M.S., un’azienda nostrana che ricerca e progetta nuovi sistemi per la sicurezza stradale, ha presentato un guardrail 2.0 che attutisce gli impatti e funge anche da elemento di sicurezza attiva. Il sistema era stato introdotto nel 2016 e già adottato in tutta Europa… Tranne in Italia. Del resto, “nemo propheta in patria”, dice un celebre detto.

Il caso sollevato da “Le Iene” è stato sottoposto al ministro Toninelli, che ha affermato: “Non faremo sconti a nessuno”. Staremo a vedere.

 

(Tratto dal numero di Aprile 2019 di Free Services Magazine)

 

Antimo Caturano

 

Sicurezza “a risparmio”