?>
background

Area Riservata

Chi è Online

We have 1772 guests online

Chiusura E45, danno economico da 27milioni di euro per l’autotrasporto

17105507412042f16676707bcadb2061Un danno economico di circa 27 milioni di euro soltanto nel settore dell'autotrasporto. Questa la stima aggiornata dei danni, in base ad un'analisi elaborata da Uniontrasporti, per la prolungata chiusura dell'asse viario della E45 per le oramai note problematiche di verifiche di stabilità del ponte Puleto, tra Romagna e Toscana.

Lo ha reso noto il Presidente della Camera di commercio della Romagna, Alberto Zambianchi, che ha anche sottolineato come la grave situazione che si è verificata in questi mesi abbia dimostrato quanto l'infrastruttura sia strategica a livello nazionale e vada trattata come tale. Il ripristino della viabilità sulla “vecchia Tiberina”, unica alternativa in casi di emergenza, è una questione che richiede la massima attenzione ed è urgente intervenire. L'attesa ora, conclude Zambianchi, è per il decreto ministeriale di ripartizione delle risorse, ma si deve arrivare a un loro rapido e ottimale utilizzo e devono essere messi a disposizione dei lavoratori e delle imprese danneggiati dalla chiusura del viadotto Puleto.  Secondo Uniontrasporti il danno economico creato in questi 7 mesi (dal 16 gennaio data di chiusura totale al 15 agosto 2019, data di riapertura parziale) sulla E45, quindi nel tratto Orte-Cesena, per il settore dell’autotrasporto può essere stimato in circa 27 milioni di euro, calcolati considerando l’incremento dei costi di trasporto variabili. L'aggravio economico per gli automobilisti è invece stimato in circa 13 milioni di euro. L’impatto che la situazione critica legata al Viadotto Puleto ha invece provocato sulle attività turistiche della Valle del Savio può essere stimato in quasi 2,5 milioni di euro. 

Chiusura E45, danno economico da 27milioni di euro per l’autotrasporto